Cyber Security in ambiente aerospaziale integrato ed interoperabile

pubblicato in: PUBBLICAZIONI 2015 | 0
Facebooktwitterlinkedinmail
CYBER SECURITY IN AMBIENTE AEROSPAZIALE INTEGRATO ED INTEROPERABILE
CENTRO STUDI MILITARI AERONAUTICI "GIULIO DOUHET"

Il 28 novembre 2014 si è svolto a Roma, presso la Casa dell’Aviatore, l’evento di presentazione del 2° Quaderno del CESMA (Centro Studi Militari Aeronautici “Giulio Douhet”) dedicato alla “Cyber Security in ambiente aerospaziale integrato ed interoperabile”.

Il convegno organizzato dal CESMA, sotto il patrocinio dello Stato Maggiore Aeronautica, con il sostegno delle aziende Elettronica Spa, Selex-ES e il contributo del Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università Roma 2, Tor Vergata, ha visto la partecipazione di qualificati rappresentanti del mondo militare, industriale e universitario per esaminare le esperienze e confrontarle con i risultati di uno studio teso all’esame delle problematiche connesse con la sicurezza informatica nel settore aerospaziale. Il 2° quaderno del CESMA ha riportato i risultati dello studio con l’obiettivo di individuare eventuali settori che richiedano attenzione e proporre alla Forza Armata le possibili linee di azione.

Dopo i saluti del Gen. Sciandra (Pres. AAA) e del Gen. Cardinali (Dir. CESMA), il convegno è stato formalmente aperto dall’intervento del CESMA Gen. Preziosa che ha presentato gli orientamenti e gli interventi che l’Aeronautica Militare sta effettuando nel settore cyber. Nel suo intervento, il Gen. Preziosa ha percorso le varie problematiche affrontate dalla Forza Armata a partire dall’evoluzione della conflittualità delle forze irregolari verso l’utilizzo in misura sempre maggiore di strumenti cyber, al problema di una supply chain affidabile, dall’esposizione informatica delle strutture della Difesa e delle infostrutture critiche alla complessità esponenzialmente crescente dei velivoli di nuova generazione. La Difesa, e in primis l’A.M., “usa lo spazio cibernetico come area di manovra, per la gestione dei centri di comando e controllo ed il collegamento continuo dei vettori nelle aree di impiego”. Per questi motivi, la cybersecurity in campo aerospaziale è di fondamentale importanza per l’A.M. anche in applicazione di quanto previsto nel Quadro Strategico Nazionale.

Il convegno è proseguito con gli interventi dell’ing. Donfrancesco (Selex-ES), dell’ing. Pistoia (ELETTRONICA), dell’ing. Zorzino (CESMA) e della prof.ssa Cianca (Univ. Tor Vergata) che hanno illustrato brevemente parti della pubblicazione e rappresentato gli indirizzi emersi dallo studio della cyber security nel settore aerospaziale.

La protezione dello spettro elettromagnetico e delle architetture di rete, le problematiche sollevate dal mutevole panorama delle minacce e le questioni legate alla diffusione di una cultura della consapevolezza dei pericoli informatici, sono stati gli argomenti che la transizione al Network Centric Warfare suscita per garantire una capacità di operare nel dominio dello spazio cibernetico.

Il convegno è proseguito con una tavola rotonda coordinata dal Gen. Cardinali che ha visto la partecipazione del Cons. Mil. PCM Gen. Magrassi, del Gen. Di Martino (Teledife), del Gen. Taricco (Intelligence Interforze) e del Col. Cavuoti (III Rep. SMA). Il confronto si è incentrato su argomenti di grande interesse nell’ottica di una strategia di difesa informatica nazionale quali :

• la connessione e il governo delle infostrutture critiche del Paese
• la realizzazione del Piano Strategico Nazionale in ambito Difesa
• l’inserimento della branca cyber in ambito Forze Armate
• l’evoluzione dell’aspetto forense nelle Forze Armate

NOTA : Per ordinare un Quaderno del CESMA o altra pubblicazione fare una richiesta alla Segreteria CESMA utilizzando la maschera che si trova nel Pannello CONTATTI. Il CESMA per il rilascio del libro chiede una donazione per coprire i costi vivi di pubblicazione, pari a 10,00 €, e le spese postali che saranno dettagliate a seguito della richiesta stessa.