L’etica c’è ma non si vede

pubblicato in: EVENTI IN PROGRAMMA 2017 | 0
Facebooktwitterlinkedinmail
COMUNICARE MEDIATICAMENTE IL BENE, PER STARE MEGLIO
CENTRO STUDI MILITARI AERONAUTICI "GIULIO DOUHET"
CESMA
11 MAGGIO 2017

Quali sono i sani principi ed i provvedimenti che possono predisporre e favorire la diffusione del bene individuale e collettivo? La modernità ha portato molti “beni” ma ha generato anche insidiosi effetti collaterali; nuovi ”mali” stanno inaridendo le vite di molti. Viviamo nella realtà vera e parallelamente in quella mediatica, siamo condizionati e subissati dall’eccesso di informazioni, dalla frenesia dei tempi e dal turbinio delle relazioni: velocità, superficialità e distrazione caratterizzano i nostri giorni.

Tutti abbiamo il diritto e il bisogno di comunicazioni capaci di trasmettere il "meglio per migliorare" molto di più del "peggio per peggiorare" come invece accade oggi. Occorre un nuovo modo di "mettere in comune il bene" attraverso la diffusione della parte buona, sana, bella, giusta e positiva del mondo, promuovendo fiducia, ottimismo, etica, moralità, onestà e solidarietà per arginare e contrastare il dilagare delle brutte notizie.

La conferenza vuole suggerire riflessioni e considerazioni originali per la riscoperta di nuovi equilibri basati sull’etica e sui migliori valori umani.

Relatore : Massimo Marzi

CASA DELL'AVIATORE
VIALE DELL’UNIVERSITA’, 20 - 00185 - ROMA (RM)