Conferenza nazionale sulla geopolitica dello Spazio

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
AUDITORIUM SCUOLA SPECIALISTI AERONAUTICA MILITARE
VIALE GIULIO DOUHET, 2 - 81100 - CASERTA (CE)
CESMA
9 OTTOBRE 2020 | ORE 09:00
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

In considerazione delle accelerazioni che la corsa spaziale sta costantemente offrendo nel corso degli ultimi anni, al fine di raggiungere livelli tecnologici adeguati a più intense attività di utilizzazione e antropizzazione dello spazio cosmico, il Club Atlantico di Napoli e il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università della Campania con il Centro Italiano di Ricerche Aerospaziali (CIRA) e il Centro Studi Militari CESMA ritengono strategica l’organizzazione di una Conferenza Nazion ale che guardi alle sfide presenti e future sia presentando il quadro scientifico e tecnologico di riferimento sia creando un'occasione di confronto-incontro tra le istituzioni e le imprese del settore. Particolare attenzione sarà rivolta all'analisi delle potenziali competizioni tra Stati e tra operatori economici per l'utilizzazione dello Spazio a scopo di sicurezza, di esplorazione, osservazione, monitoraggio e sfruttamento economico techcommerciale.

Partendo dal ruolo dell'Italia nel contesto europeo e internazionale, la Conferenza si propone di valutare l'attuazione e l'impatto delle politiche spaziali nazionali e degli investimenti a loro sostegno, per riflettere - in chiave strategica - sul contributo possibile del nostro paese alla realizzazione di un progetto spaziale condiviso che veda ampiamente coinvolte le competenti realtà e progettualità di eccellenza oggi presenti nel settore pubblico e in quello privato.

In particolare, in uno scenario come quello della crisi pandemica in corso, che speriamo abbia ora attenuato la sua virulenza e che richiede alle nazioni altissimi livelli di coesione a fronte dei drammi provocati nei tessuti sociali ed economici, le riflessioni derivanti da “The Universe Game” possono costituire un importante stimolo per elaborare strumenti di rinascita politica, industriale e anche sul piano motivazionale collettivo.