Hybrid Cyber Warfare and the evolution of Aerospace Power : risk and opportunities

pubblicato in: PUBBLICAZIONI 2017 | 0
Facebooktwitterlinkedinmail
HYBRID CYBER WARFARE AND THE EVOLUTION OF AEROSPACE POWER : RISK AND OPPORTUNITIES
CENTRO STUDI MILITARI AERONAUTICI "GIULIO DOUHET"

Il 9 Novembre 2017 si è svolto a Roma, presso la Casa dell’Aviatore, l’evento di presentazione dello studio del Gruppo di Lavoro sulla Cyber Security denominato “Hybrid Cyber Security Warfare and the Evolution of AerospacePower: risks and opportunities”.

Il convegno organizzato dal CESMA, sotto il patrocinio dello Stato Maggiore Aeronautica, con il sostegno delle aziende ELT Elettronica, Leonardo, Thales Alenia Space ha visto la partecipazionedi qualificati rappresentanti del mondo militare, industriale e universitario per esaminare le esperienze e confrontarle con i risultati diuno studio teso all’esame delle problematiche connesse con le minacce ibride informatiche nel settore aerospaziale.

Dopo i saluti del Gen. Sciandra (Pres. AAA), il convegno è stato aperto dall’intervento del Gen. D. Francesco Cannillo intervenuto quale rappresentante delCapo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Gen. S.A. Enzo Vecciarelli che ha presentato gli orientamenti e gli interventi che l’Aeronautica Militare sta effettuando per tener conto delle minacce nel settorecyber nei riguardi del potere aereo.

Il Prof. Umberto Gori, Prof. Emerito dell’Università di Firenze, ha quindi aperto i lavori facendo una prefazione al lavoro svolto inquadrando le problematiche evidenziate. Il convegno è proseguito con gli interventi dell’ing. Zorzino(CESMA), del dott. Donfrancesco (Leonardo), del dott. Rizzo (ELETTRONICA), dell’ing. Frasca (Thales Alenia Space), della prof.ssa Corradini (ThemisResearch Centre) e dell’avv. Carli che ha parlato degli aspetti legali.

Il tema delle “minacce ibride” non è nuovo, ma negli ultimi anni c’è un sempre maggiore interesse per lo studio di modalità di attuazione dei conflitti con mezzi non convenzionali e in particolare tramite attacchi informatici (cyber-war). L’impiego di tecniche ibride informatiche è ancora marginalmente trattato e solo ultimamente sta ottenendo l’attenzione del mondo accademico, dell’industria e delle forze armate, ciascuno per le parti di competenza.

Le modalità di attuazione, gli obiettivi interessati, gli effetti e le risposte della cyber warfare sono tutti aspetti delle “minacce ibride” relativi sia agli ambiti militari che a quelli civili ed industriali. Minacce in campo informatico che utilizzano mezzi non convenzionali hanno come obiettivo influenzare decisioni, sottrarre informazioni, evitare l’attribuzione di responsabilità e infondereinsicurezza. Molte di queste minacce sono in stretta interazione con il fattore “umano”, l’elemento più sensibile e più debole per la sicurezza delle informazioni. Il Gruppo di Studio ha affrontato l‘argomento in maniera interdisciplinare ed ha esaminato l’attuazione e i potenziali effetti delle minacce informatiche ibride a riguardo di: dottrina, strategia, EW, sistemi satellitari, aspetti legali, psicologia e awareness. Lo studio è stato sviluppato grazie al contributo qualificato di esperti dell’Industria e dell’Università, e con il supporto del CESMA. Il convegno è stato chiuso dal Gen. SA Carlo Magrassi (SGD/DNA) che ha posto l’accento sugli aspetti della Cyber Security e le sue connessioni con il Potere Aereo.

NOTA : A breve sarà completata la versione E-book del quaderno del CESMA dal titolo “HYBRID CYBER WARFARE ANDTHE EVOLUTION OF AEROSPACE POWER : Risks and Opportunities” e pubblicate sul sito insieme alle modalità per ottenerne copia. Si sta altresì procedendo a produrre la versione cartacea del quaderno. Coloro che fossero intenzionati a richiederne copia possono farne richiesta tramite utilizzando la maschera che si trova nel pannello “Contatti”. Quando la versione cartacea sarà pronta al rilascio, le relative modalità saranno rese note.