Sistemi e tecnologie : Tecnologie abilitanti

pubblicato in: IPERSONICO | 0
Facebooktwitterlinkedinmail
VOLO IPERSONICO TRA COMPETIZIONE TECNOLOGICA E COOPERAZIONE : IL RUOLO DELL'ITALIA

Qual’è il livello di conoscenza e competenze che l’Italia può mettere in campo nello specifico settore del volo ipersonico controllato? Questo è in sintesi il quesito a cui il Gruppo di Lavoro tenta di fornire una risposta.

Dall’integrazione e confronto degli studi teorici delle università con le esperienze sperimentali dei centri di ricerca e dell’industria emerge un quadro incoraggiante ma anche l’esigenza di approfondimenti nei settori tecnologici fondamentali (tecnologie abilitanti) in cui assumono un ruolo predominante i materiali ed i sistemi propulsivi.

Alla descrizione, necessariamente tecnica, dei fenomeni aerotermochimici che si manifestano alle velocità estreme ed alle altitudini a cui operano i sistemi ipersonici si associano le stime dei livelli di maturità tecnologica (TRL, technology readiness level) raggiunti nelle varie aree che, secondo lo schema metodologico illustrato nel precedente capitolo, sono ritenute essenziali alla realizzazione di un vettore ipersonico e del suo impiego operativo.