Strategie di contro-insurrezione nell’era del Peace Keeping : Filippine, Malesia

pubblicato in: eventi anno 2014 | 0
FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
CASA DELL'AVIATORE
VIALE DELL'UNIVERSITA', 20 - 00185 - ROMA (RM)
CESMA
18 SETTEMBRE 2014
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Dopo la conclusione della Seconda Guerra Mondiale si sviluppò in Malesia un movimento insurrezionale che, sfruttando le particolari condizioni economico-sociali della regione e la situazione determinatasi alla fine del conflitto, puntò a sconvolgere il processo di decolonizzazione mirando all’instaurazione di un regime di stampo comunista. Lo stesso accadde nelle Filippine, minacciando di distruggere la fragile democrazia nata con la dichiarazione d’indipendenza del 4 luglio 1946.

Le due campagne di contro-insurrezione rappresentano un caso di studio esemplare sia per gli errori della prima fase, sia per la strategia di successo utilizzata nella seconda, con l’efficace combinazione di riforme sociali e di misure militari.