Studio del reparto di medicina aeronautica sui piloti militari

pubblicato in: news anno 2015 | 0
FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
CESMA
20 MARZO 2015

Il Reparto Medicina Aeronautica e Spaziale del Centro Sperimentale Volo, in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università Sapienza di Roma, si occupa da vari anni di studiare le differenze di genere dal punto di vista cognitivo nel personale pilota. Queste ricerche fino ad ora hanno indagato soprattutto l’orientamento e le abilità visuo-spaziali e sono state pubblicate su prestigiose riviste scientifiche internazionali (Aviation Space Env. Medicine luglio 2013; Aviation Space Env. Medicine ottobre 2013; Biomed Research Agosto 2014; Aviation Space and Human Performance Gennaio 2015).

La popolazione dei piloti militari per il tipo di addestramento acquisito e la particolare selezione cui è stata sottoposta rappresenta per molti versi un campione ottimale; per questo motivo si ritiene opportuno estender il campo delle ricerche anche ad aree come i dilemmi morali e il decision making, nonché le interferenze di specifici compiti sulla memoria topografica durante la navigazione. In questa indagine il RMAS vorrebbe includere non solo le differenze di genere, ma anche le differenze di età e quindi, almeno per il personale maschile, soggetti dai venti anni in poi (anche fino a 90 anni!), riservando ad una successiva fase di studiare per i piloti in pensione la riserva cognitiva mediante risonanza magnetica funzionale, in collaborazione con la fondazione S. Lucia. Pertanto, è stato chiesto il coinvolgimento dell’Associazione Arma Aeronautica per la partecipazione dei soci piloti (appartenuti a qualsiasi linea) senza limite di età, che volontariamente intendano partecipare a tale indagine.

Progetto sui dilemmi morali e decision making nella popolazione pilota Il senso morale è uno degli aspetti più importanti del funzionamento della mente umana ed ha un ruolo cruciale nel determinare il comportamento umano, specialmente per ciò che riguarda il processo di presa di decisione. Nel caso specifico degli esperti di volo, la valutazione dell’attitudine morale potrebbe essere molto utile. Più nello specifico, nelle situazioni di vita reale, è possibile che gli esperti di volo si trovino a dover prendere delle decisioni a forte impatto morale : qualora la scelta migliore contrasti con il proprio orientamento morale è possibile che vi sia una fatale perdita di tempo. Un training ad hoc migliora l’abilità di prendere decisioni, specialmente in situazioni ad alta pressione temporale. A questo proposito potrebbe essere altresì interessante comparare l’attitudine morale implicita con la presa di decisione morale esplicita negli esperti e nei non esperti, poiché l’expertise potrebbe aver creato una discrepanza tra attitudine morale implicita e presa di decisione. Con il quadro di riferimento teorico sopra descritto e gli obiettivi presentati, il RMAS si propone di indagare, tra gli esperti di volo aerospaziale, se e come uomini e donne differiscano nella presa di decisione morale in situazioni critiche e il ruolo svolto dalla loro propensione morale implicita. Inoltre, visto che le donne pilota sono ancora molto giovani, si vuole capire se e come la decisione morale possa cambiare, negli uomini, nelle differenti fasce di età. Saranno inoltre indagate le differenze individuali nel decision-making, negli esperti di volo e nella popolazione generale.